giovedì 30 aprile 2009

Mirta

Chef: Juan Lema
Ambiente: presenta qualche elemento da trattoria con un soffitto rosso dal quale scendono delle semplici lampadine. Belli i quadri che rappresentano alcune case di Milano in prospettive diverse.
Accoglienza e servizio: garbato, non invadente, rassicurante. Troppo veloce l’introduzione delle portate.
Ricette: non convenzionali, molto presente la carne, quasi mai presente il pesce. Poche volte si può trovare solo del merluzzo.
Odori e sapori: della nonna ma con un tocco giovane.
Nell'insieme: buono, consigliato a chi mangia di tutto. Finalmente un ristorante che ha presente nella carta dei vini il torcolato di Firmino Miotti (il migliore Torcolato).
Mirta
Piazza San Materno 12
20131 Milano
Tel 02.91180496 - 338.6251114
Chiuso sabato e domenica

martedì 28 aprile 2009

Anti-Theft Lunch Bags

Le inventano proprio tutte! Queste bustine antifurto per i sandwiches sono fenomenali. Chi mai ruberebbe un panino ammuffito? Con ANTI-THEFT LUNCH BAGS grandi e piccini potranno stare certi che a scuola od in ufficio nessuno ruberà più il loro pranzo. Sono acquistabili on line, 25 bustine costano meno di 10 dollari.

lunedì 27 aprile 2009

Concorso SottoVetro

Per saperne di più andate qui.

Meat Cards

Biglietti da visita fatti esclusivamente di carne. Sicuramente non è cosa per vegetariani. C'è un sito dedicato, anche se un po' scarno. Vedere qui.

venerdì 24 aprile 2009

Striscia vs Ferran Adrià

Ho trovato l’intervista di Max Laudadio, l’inviato di Striscia, fatta a Ferran Adrià un po’ esagerata, in parte arrogante, sicuramente troppo urlata. Questo non ha sicuramente favorito una risposta corretta e costruttiva da parte dello chef attaccato. Anche Massimo Bottura, lo chef al 13° posto della classifica dei 50 best restaurants del mondo e miglior ristorante Italiano del pianeta ha espresso la sua opinione difendendo Adrià ed il suo operato, ingredienti utilizzati compresi, non solo, ha anche invitato Laudadio nel suo ristorante senza limiti di sorta, tutto può essere filmato. Personalmente ritengo che in circolazione ci sia troppa ignoranza e poco approfondimento. Cosa pensate che diano da mangiare nella maggior parte dei ristoranti.., tutta “roba” genuina? Non mi risulta che nei ristoranti sia consuetudine elencare nel menù tutti, sottolineo tutti, gli ingredienti utilizzati per la preparazione dei piatti proposti. Chi va a mangiare al ristorante El Bulli, sa bene cosa aspettarsi, non ci capita per caso, anche perchè la lista d'attesa è ben lunga, sicuramente una delle più lunghe al mondo. La cucina di Adrià come quella di tanti altri chef, più o meno famosi, esula dalla mediocrità e dalla cucina “normale”. Qui parliamo di innovazione, sperimentazione, trattasi di tutt’altra cosa rispetto alla cucina regionale o continentale, in molti casi ottima, presente ovunque. Queste sono esperienze, emozioni, esplosioni di gusto del tutto nuove. Documentandomi sull’argomento ho scoperto che le Texturas utilizzate da Adrià contengono addittivi utilizzati anche nell'industria alimentare per l'infanzia, in questo caso, e non solo per questo, occorrerebbe puntare l’occhio sull’intero sistema alimentare. La lecitina di soia e l’agar agar ad esempio non sono chimica. L’agar agar è un'alga giapponese millenaria usata anche per addensare, spesso viene utilizzata al posto della colla di pesce, che al contrario può contenere addittivi chimici. Una domanda, chi non usa la colla di pesce? Qui si entra in un vicolo cieco. Prima di creare un caso occorre informarsi e bene, molto bene. Per non farla troppo lunga, l’attacco di Striscia non mi è piaciuto ed al momento rimane incompleto, in questo caso non si sbugiarda il cartomante od il finto medico di turno.

50 Best Restaurants


Mentre Striscia la Notizia attaccava, esageratamente, Ferran Adria, i giurati del premio internazionale "San Pellegrino World’s 50 best restaurants" assegnavano al ristorante El Bulli, dello stesso Adria, il titolo di migliore ristorante del mondo e questo per la quarta volta consecutiva, confermando al secondo posto l’inglese Fat Duck di Heston Blumenthal, altro importante rappresentante della cucina molecolare.
Segue la classifica 2009:
1 El Bulli, Spain (=)
2 The Fat Duck, U.K. (=)
3 Noma, Denmark (+7)
4 Mugaritz, Spain (=)
5 El Celler de Can Roca, Spain (+21)
6 Per Se, U.S. (=)
7 Bras, France (=)
8 Arzak, Spain (=)
9 Pierre Gagnaire, France (-6)
10 Alinea, U.S. (+11)
11 L’Astrance, France (=)
12 The French Laundry U.S. (-7)
13 Osteria Francescana, Italy (New Entry)
14 St. John, U.K. (+2)
15 Le Bernardin, U.S. (+5)
16 Restaurant de l’Hotel de Ville, Switzerland (+11)
17 Tetsuya’s, Australia (-8)
18 L’Atelier de Joel Robuchon, France (-4)
19 Jean Georges, U.S. (-2)
20 Les Creations de Narisawa, Japan (New Entry)
21 Chez Dominique, Finland (+18)
22 Ristorante Cracco, Italy (+21)
23 Die Schwarzwaldstube, Germany (+12)
24 D.O.M., Brazil (+16)
25 Vendome, Germany (+9)
26 Hof van Cleve, Belgium (+2)
27 Masa, U.S., (Re-entry)
28 Gambero Rosso, Italy (-16)
29 Oud Sluis, Netherlands (+13)
30 Steirereck, Austria (New Entry)
31 Momofuku Ssam Bar, U.S. (New Entry)
32 Oaxen Skaergaardskrog, Sweden (+16)
33 Martin Berasategui, Spain (-4)
34 Nobu U.K. (-4)
35 Mirazur, France (New Entry)
36 Hakkasan, U.K. (-17)
37 Le Quartier Francais, South Africa (+13)
38 La Colombe, South Africa (Re-entry)
39 Asador Etxebarri, Spain (+5)
40 Le Chateaubriand, France (New Entry)
41 Daniel, U.S. (=)
42 Combal Zero, Italy (Re-entry)
43 Le Louis XV, France (-28)
44 Tantris, Germany (+3)
45 Iggy’s, Singapore (New Entry)
46 Quay, Australia (New Entry)
47 Les Ambassadeurs, France (-2)
48 Dal Pescatore, Italy (-25)
49 Le Calandre, Italy (-13)
50 Mathias Dahlgren, Sweden (New Entry)
A breve tornerò sull'argomento Ferran Adria e Striscia.

giovedì 23 aprile 2009

I found the best pizza!

Lo avevo anticipato nell'ultimo post e prontamente sono andato alla Pizzeria Tric e Trac di Legnano, da molti indicata come la migliore pizza della Lombardia e non solo. Ovviamente la riproverò, ma al momento concordo con i giudizi più che positivi espressi da amanti della pizza ed esperti del settore. Bruno, il titolare, prepara differenti impasti ispirati all'antica cultura contadina amalfitana. Troviamo l'impasto al finocchietto, alla farina gialla, al grano saraceno, alla farina di Kamut, al mais ottofile, allo zafferano, al basilico e non solo. Gli ingredienti sono di ottima selezione e qualità e spesso originali in quanto non proposti comunemente da altre pizzerie. Ci sono le alice del mar cantabrico, il bitto, il bagoss, il castelmagno, i salumi di cinta senese, i pomodori essicati, la ricotta di pecora, l'origano di montagna e qui mi fermo perchè non ricordo gli altri. La scelta delle birre rigorosamente italiane Pedavena e Castello sono la ciliegina sulla torta. Consiglio di lasciare spazio ai dolci napoletani di produzione propria magari passando da un buon sorbetto al finocchietto selvatico.
Ristorante Pizzeria Via Monte Grigna by Tric e Trac
Via Grigna 10/12
Legnano (MI)
Tel 0331.546173
aperto dal martedì alla domenica
dalle 12 alle 14 e dalle 19 alle 24
è gradita la prenotazione

Commenti ai post

Dopo mesi riattivo la possibilità di lasciare commenti ai post. Ringrazio coloro che hanno continuato a scrivermi via mail le proprie opinioni. Ora la discussione riprende e tutti possono replicare. Ah, perchè ho inibito la possibilità di commentare? Me lo hanno chiesto in molti. Semplicemente mi ero reso conto che diversi commenti erano poco sentiti e spesso scritti solamente per ricevere in cambio un altro commento sul blog di turno. Capisco che questa è gran parte della linfa dei blog, ma il meccanismo mi risulta "finto", spesso ipocrita quanto troppo compiacente fino allo sfinimento. E' chiaro che è pur sempre uno spaccato della realtà ma tutto dovrebbe essere più vero, più naturale, più nutrito. Troppe benevolenze, ma che buono..., ma che bravo..., ma che bello...., speciale...., certi blog sono farciti di lusinghe gratuite. Se non siete concordi con qualcosa, scrivetelo. Viva la discussione costruttiva e non artefatta. Le critiche aiutano a migliorarsi, a crescere.

martedì 21 aprile 2009

Ciripizza

Ho trovato un'altra ottima pizzeria, si chiama Ciripizza ed al momento è la mia preferita. Si, devo proprio dire che se la gioca bene con la Coccinella, che passa, seppur di poco, al secondo posto. Il locale è veramente basico ma la pizza è ottima. Una su tutte, la Regina Margherita. Ecco cosa dicono quelli di ciripizza. Fare una margherita è una delle sfide più stimolanti e difficili per un pizzaiolo. Infatti, benché appaia “scontata”, la ricetta della più celebre delle pizze, fin dall’epoca della sua presunta “invenzione”, continua ancor oggi a dividere non solo i palati e i pareri dei consumatori ma anche le interpretazioni degli operatori. Così, nell’interpretazione napoletana – una delle poche a far testo tra le numerose varianti – la margherita è per antonomasia quella fatta con il fior di latte, il pomodoro, il basilico e l’olio. Con scarse vie di fuga, accessibili solo grazie a qualche piccola alchimia, come l’aggiunta di un pò di formaggio, di origano o di pepe. Per me, la “pizza della regina” non può che essere “regale” e, dunque, è margherita, anzi “Regina Margherita”, unicamente quella con pomodoro di altissima qualità, mozzarella di bufala campana fresca, un ciuffo di basilico, olio extravergine di oliva …e una cottura impeccabile.Ad essa mi lega anche un ricordo personale, quello del mio primo amico d’infanzia, Walter, con il quale ogni domenica mattina dividevo il piacere della “mia” margherita. Dieci lire ben spese, in quella magica attesa che durava una settimana, per essere, infine, premiata con una “pietanza” inimitabile, della quale conservo quel sapore di un tempo che ancora oggi cerco di far rivivere ai miei clienti con la mia “Regina Margherita”. A breve proverò la tanto acclamata pizzeria Tric e Trac di Legnano, pare che sia la pizza più buona della Lombardia e non solo. Vi dirò...
Ciripizza
Via Canonica ang. Paolo Sarpi
Tel.: 02-36561221
Orari: 12.00-15.00/19.00-00.30
Do:18.00-00.30
Chiusura: Domenica a pranzo

venerdì 17 aprile 2009

Vino Nobile di Montepulciano

Il contest di vini-pregiati.it. Partecipare all'estrazione di alcune bottiglie di Nobile e Rosso di Montepulciano è semplice e gratuito.
Primo premio:
- 6 bottiglie di Nobile di Montepulciano 2004
- 6 bottiglie di Rosso di Montepulciano 2007
- cavatappi e grembiule da degustazione
Secondo premio:

- 3 bottiglie di Nobile di Montepulciano 2004
- 3 bottiglie di Rosso di Montepulciano 2007
- cavatappi e wine bag
Come partecipare:

è sufficiente scrivere un post sul vostro blog parlando di questo concorso. Per le specifiche andate qui.

giovedì 16 aprile 2009

Non ci sono più certezze!

Stefano D’Orazio, il batterista dei Pooh, dopo 38 anni di attività lascia il gruppo. Domani la conferenza stampa, ma la band non si scioglierà. Negrini, il quinto Pooh, autore dietro le quinte, si farà rivedere? Ricordando che D’Orazio nel 1971 sostituì proprio Valerio Negrini.

giovedì 9 aprile 2009

martedì 7 aprile 2009

Arcaico

Oggi Mario, un mio ventennale amico e da più di un anno anche collega, mi ha portato una registrazione audio video del mitico Larry Bird, la leggenda del basketball dei Boston Celtics. E’ un supporto magnetico VHS (Video Home System) del 1991, un po' vecchio, ma sembra interessante. Il problema è che non riesco a vederlo. Il mio pc non lo legge. Qualcuno può essermi utile?

Cactus

Come ho già avuto modo di scrivere in passato, adoro i cactus. Quello che vedete è l'ultimo acquistato alla manifestazione "fiori e sapori" di domenica (vedere post che segue). L'ho messo sulla mia scrivania dove ne ho altri due. Un po' di colore, di natura, di vita. La foto risulta un po' "americana" e sto pure leggendo il libro di Vittorio Zucconi "L'aquila e il pollo fritto, perchè amiamo e odiamo l'America".
Perchè nasca una prateria, bastano un trifoglio, un'ape e un sogno. E se non ci sono le api e il trifoglio, può bastare anche un sogno
. (Emily Dickinson)

domenica 5 aprile 2009

Fiori e sapori

Fiori...
...e sapori.

Fiori e Sapori sul Naviglio Grande, giunta alla sua quattordicesima edizione, è promossa dal Comune di Milano per valorizzare la bellezza dei Navigli in modo tale da farli sempre più essere uno dei "fiori" all'occhiello dell'attrattiva "live" offerta dalla città ai turisti Europei.

venerdì 3 aprile 2009

Squeez Bacon ®

Dalla Svezia un nuovo modo di utilizzare la pancetta, comunemente chiamata bacon. Con una precottura ed una particolare miscelazione un giovane svedese è stato in grado di preparare una crema di pancetta cotta che può essere conservata e consumata nei classici contenitori di plastica “topdown”. Ora lo Squeez Bacon® è sbarcato anche in America. Ogni tubo contiene 595 g di Squeez Bacon® equivalente a 64 fette di pancetta ed ha una durata di 12 anni (dalla preparazione) senza dover essere conservato in frigorifero. Il prodotto non mi entusiasma. Chissà se piacerà ai fanatici del Bacon Burger?

mercoledì 1 aprile 2009

Vinitaly

Clicca sull'immagine per info.