giovedì 29 settembre 2011

Couscous di Cavoletto

Sulla strada del couscous sono stato ispirato da una ricetta di Cavoletto. Premetto che non l’ho seguita fedelmente, ma l’ho adattata in base a quello che avevo in casa. Per la ricetta originale, e come è giusto che sia, andate qui. Al posto dei pomodori cuore di bue ho utilizzato dei pomodorini di Pachino ed invece del peperoncino, che stranamente ho scoperto di avere terminato, ho usato qualche goccia di olio “Conte di Bellomonte” al peperoncino. Cin Cin, Couscous!

domenica 25 settembre 2011

Sister Act

Dal 27 ottobre al Teatro Nazionale di Milano. Tutte le info qui .

mercoledì 21 settembre 2011

Masterchef Italia

In anteprima assoluta, il talent show culinario più famoso al mondo in autunno sbarca in Italia, patria della buona cucina e dei più grandi chef, in prima tv su Cielo (canale 26). MASTERCHEF ITALIA ti aspetta dal 21 settembre con la sfida in prima serata ogni mercoledì e tutti i giorni a pranzo, dal lunedì al venerdì, con un vero e proprio magazine di cucina, con ricette della migliore tradizione italiana ed internazionale proposte da concorrenti e ospiti illustri che, attraverso le loro specialità, racconteranno di sè.
Ogni settimana, adrenalina pura ai fornelli con la sfida in prime time degli aspiranti chef. Talento, passione, creatività, coraggio e tenacia sono gli ingredienti che dovrà dimostrare di possedere il migliore per essere incoronato primo MasterChef Italiano che si aggiudicherà inoltre un premio in denaro e vedrà pubblicato il libro (edito da RCS Rizzoli) con le sue ricette originali.Gli aspiranti cuochi saranno sottoposti a durissime prove di ogni tipo non solo in studio, ma anche in esterna: dal piatto raffinato per ambasciatori alla grigliata per camionisti.
Per giudicare la loro preparazione, MasterChef ha selezionato una giura di altissimo livello composta da tre chef di fama internazionale: il fuori classe della cucina italiana Carlo Cracco (il suo ristorante milanese è tra i 50 migliori al mondo), il pluristellato chef Bruno Barbieri (lo chef italiano che ha il maggior numero di stelle Michelin insieme a Gualtiero Marchesi) e, direttamente dalla versione americana di MasterChef, Joe Bastianich, bandiera della gastronomia italiana negli Stati Uniti, con 20 ristoranti italiani da Los Angeles a New York. Saranno loro a scegliere chi dovrà abbandonare lo show e chi invece potrà proseguire la propria corsa verso il titolo di MasterChef.

domenica 18 settembre 2011

Peperone di Carmagnola

Ogni anno, agli inizi di settembre, Carmagnola ospita la Sagra del Peperone, un evento importante non soltanto per la valorizzazione del prodotto tipico della città, ma anche perchè ci permette di conoscere meglio le bellezze artistiche, le tradizioni e la cultura di Carmagnola. Da anni la Sagra riscuote un crescente afflusso di pubblico: oltre alla tradizionale esposizione di peperoni e ai relativi concorsi, alle degustazioni, alla sfilata di "Re Povron" e la "Bela Povronera" e alle esibisizioni dei gruppi Folkloristici carmagnolesi si affiancano serate musicali e spettacoli di vari gruppi nonchè un'area commerciale dedicata agli espositori. Il peperone di Carmagnola: conosciuta allora in Europa da poco piu' di un secolo, la pianta del peperone giunse a Carmagnola agli inizi del Novecento, introdotta da un orticoltore di Borgo Salsasio. Oggi il peperone di Carmagnola è una risorsa fondamentale per l'agricoltura e l'economia di questa zona ed è un alimento conosciuto ed apprezzato in Piemonte e in Italia per il suo colorito giallo intenso o rosso vivace, il suo profumo e le sue caratteristiche di qualità e genuinità. Vi sono quattro tipologie riconosciute dal Consorzio dei produttori che hanno denominazione di "Peperone di Carmagnola": il Quadrato (il bragheis), il Corno di bue (il lung), la Trottola e il Tumaticot.


Per Informazioni: 011.9724270 / 011.9724222 / 334.3040338.

sabato 17 settembre 2011

Cheese 2011


16 - 19 settembre, Bra (Cuneo). Tutte le info qui.

Vero Showman

Milano, Teatro Smeraldo. Massimo Ranieri in "canto perchè non so nuotare".

sabato 10 settembre 2011

Couscous o cous cous

Il couscous, granelli di semola che accompagnati da altri alimenti formano un piatto davvero “unico”! Uno dei più buoni lo ha preparato anni fa, nella lontana Baltimora, il mio amico Rick. Era un pranzo estivo, eravamo a casa di Rick, io, Elisabetta detta Lilly e Marco. Un pranzo indimenticabile.., ed è li che ho imparato a preparare questa pietanza che fonda le sue origini nel Nordafrica.
Come ho preparato quello che vedete nella foto.., ho lessato i ceci, tagliato a striscioline il pollo ed a cubetti un paio di zucchine ed una melanzana. Ho rosolato il tutto nel wok, separatamente, con una base di olio e mezza cipolla (due tipi, una bianca francese ed una rossa di tropea). 5 minuti per le verdure e 10 minuti per il pollo. Sale e pepe q.b.. Successivamente ho preparato il couscous (Tipiak). 130 g circa per 2 persone. Per 400 g di couscous ho portato a bollore 50 ml di acqua salata. Nel frattempo ho rosolato, per un paio di minuti, il couscous in un filo d’olio nel wok utilizzato per preparare il pollo e le verdure. Ho spento il fuoco dell’acqua, ho versato il couscous e l’ho lasciato fermo per 4 minuti, successivamente ho riacceso il fuoco a fiamma bassa ed ho mescolato ininterrottamente per 3 minuti (al dente). Poi ho messo il couscous nel wok ed ho aggiunto il pollo, le melanzane, le zucchine ed i ceci, mescolando bene il tutto. Ho versato un filo d’olio, unito del prezzemolo e l’ho lasciato riposare per circa 5/6 ore. L’ho servito così, a temperatura ambiente. E’ un piatto che si può servire freddo o caldo. Magari da gustare guardando il film "La Graine et le Mulet" (Cous cous di Abdellatif Kechiche).

giovedì 8 settembre 2011

Woody!

Per Woody tutto ok, sfortunatamente la guardia del corpo, italiana, non ha ben inteso lo scambio di battute tra me ed il celebre "umorista" classe '35.

giovedì 1 settembre 2011